14.5.07

Vitigno Italia lancia il Personal Wine Trainer

Pubblico integralmente (e ringrazio per la segnalazione) un post apparso nel blog di Slawka G. Scarso, Marketing del Vino, che segnala un'iniziativa assai interessante, che rientra nella scia del dibattito aperto intorno alla comunicazione, applicata alle fiere, del vino.

"Sono passati i tempi in cui c’era quel tipo biondo al Grande Fratello che diceva in un americano storpiato e irriconoscibilmente barese che nella vita faceva il personal cheiner. Oggi Vitigno Italia, manifestazione partenopea dedicata all’autoctono lancia il Personal Wine Trainer, un sommelier personale stile personal shopper, capace di fare da guida tra le migliaia di vini in mostra impartendo al tempo stesso qualche lezione sulla degustazione del vino…
Il servizio è disponibile per un’ora o per un’intera giornata, per una o massimo 8 persone, e sia in inglese che in italiano al costo di 40 euro/ora (iva esclusa).
Un bella idea che si trova perfettamente in linea con tutta una gamma di servizi fatti su misura che ora vanno particolarmente di moda perché sono in grado di aggiungere il valore aggiunto della personalizzazione - meglio ancora se in un evento alienante come una fiera stracolma di gente…
Per i dettagli visitare la pagina dedicata."

Fonte: www.marketingdelvino.it

Translate this blog in english

Technorati Profile

2 commenti:

simone ha detto...

Che bella idea!
Secondo me il Personal Wine Trainer potrà fare proseliti tra tutti quelli stranieri che adorano i nostri vini e che sono disposti anche a spendere pur di poterne degustare i migliori..

Fabrizio Olati ha detto...

Simone,
infatti andrebbe esporata anche su altre fiere, purché non troppo estese cone il Vinitaly.